La tua Lingua Italiano
La tua Lingua

NUTRACEUTICI

L’aumento delle indagini scientifiche in materia di medicine naturali e la diffusione dei risultati di queste ricerche nell’opinione pubblica sta provocando un’evoluzione delle cure sanitarie.


Gli operatori della salute sono sempre più in possesso delle conoscenze e delle tecnologie necessarie per apprezzare in modo più completo il valore delle terapie “naturali” basandosi sui progressi della scienza.

Cosa è la scienza? È il corpo organizzato di conoscenze che deriva dall’osservazione e dalla sperimentazione. È un processo affascinate di scoperta delle leggi naturali che fa uso del metodo scientifico.

Strategie naturali per raggiungere la salute ed il benessere come le diete, i nutraceutici, la fitoterapia, oltre ad essere scientifiche, soddisfano i principi su cui dovrebbe basarsi ogni medicina:

1° principio: il potere curativo della natura. Il corpo ha una capacità intrinseca di stabilire, mantenere e ristabilire la salute. Il ruolo dell’operatore della salute è di facilitare questo processo, evitando di nuocere.

2° principio: identificare e curare la causa. Bisogna cercare la causa sottostante alla malattia prima di rimuovere i sintomi che manifesta. I sintomi possono rappresentare i tentativi del corpo di guarire.

3° principio: considerare la persona nella sua interezza. Salute e malattia sono condizioni di tutto l’organismo. Vi sono complessi ed interconnessi collegamenti tra i livelli: fisico, mentale ed emotivo.

4° principio: il Dottore è un insegnante. Il ruolo del medico o del farmacista è quello di educare e incoraggiare il paziente ad assumersi la responsabilità della propria salute. Il paziente verrà quindi consigliato a partire dai comportamenti e dallo stile di vita.

5° principio: la prevenzione è la migliore cura. La prevenzione delle malattie si ottiene tramite abitudini alimentari e di vita che migliorano la salute. Sempre più si stanno riconoscendo le enormi potenzialità preventive e terapeutiche dei nutraceutici, sostanze alimentari dalle comprovate caratteristiche benefiche e protettive nei confronti della salute fisica e psicologica dell’individuo. Spesso questi fattori alimentari non sono reperibili in sufficiente quantità dalla normale alimentazione.